GP del Mugello

03 Giugno 2018

"Al Mugello non si dorme è il detto.. né prima né dopo io aggiungerei, che sia per adrenalina o per rabbia la domenica sera del Mugello porta sempre con se degli strascichi".

Si tratta della prima gara italiana dell'anno: un appuntamento fisso e importante per tutti i team italiani.

Già da venerdì siamo stati protagonisti: ottimi tempi, caschi rossi ma anche scivolate e una brutta caduta di Antonelli. Per un solo decimo Suzuki manca la pole e parte in 2° posizione, ma entusiasta della sua prima fila, non era mai successo alla volta del mondiale. Antonelli invece parte solo 7°.

"Entrambi nelle prove avevano avuto un buon passo, questo lasciava presagire una buona domenica e le aspettative volendo o no erano alte.  Invece… Antonelli non parte bene e come se non bastasse alla seconda curva viene coinvolto in un incidente in cui miracolosamente riesce a restare in sella. Sbattuto in penultima posizione l’ho guardato con ammirazione lottare per riguadagnare posizioni su posizioni. Solo lui e pochi altri giravano sotto 1’57’’ ma l'infinito rettilineo del circuito Toscano impedisce di fare la differenza, Niccolò merita il mio applauso non ho critiche da fargli, dimostra di essere forte chiudendo infine in 9° posizione con una signora rimonta.

 

Tatsuki domenica non fa la sua prestazione migliore, anzi. Parte tutto dall' warm up, male, mi raccomando sempre di non esagerare durante l’ultimo turno, cadere un’ora prima della gara non è mentalmente stabilizzante e costringe i meccanici a un super lavoro. Ma sono parole al vento, la caduta gli ha reso la domenica ancora più incolore".

Categorie

Tag

moto3 motogp sic58 sic58 squadre corse sponsor sport

Articoli Recenti